Il prendersi cura ha una formula.

Ci sono 3 ingredienti che non si vedono (ma sono essenziali) e un quarto che si vede (ma spesso non si capisce).
Vi rivelo il segreto, nella speranza che tutti noi possiamo prenderci cura l’uno dell’altro ogni giorno, ogni attimo, sempre, a partire da ora.

Per vivere più in pace e in armonia la nostra breve esistenza.

Ecco la formula, una semplice somma peraltro, anche una mente poco matematica come la mia la può capire.
Cura = Attenzione + Empatia + Compassione + Azione

Svolgimento

Attenzione: ti guardo, ti osservo, quello che ti accade non mi è indifferente, mi accorgo dei tuoi segnali e dei tuoi cambiamenti, senza aspettative e senza condizionamenti

Empatia: sono aperto, capace di connettermi emotivamente a me e a te, sentire ciò che provi e ciò di cui hai bisogno, come se lo provassi io

Compassione: riconosco la tua sofferenza, ho un moto spontaneo nei tuoi confronti, un desiderio autentico di alleviarla che si traduce in una intenzione chiara

Azione: agisco concretamente per come mi è possibile, attingendo a tutta la mia creatività, per aiutarti, alleggerire la tua pena, che è diventata un po’ anche la mia

Esercitiamoci con noi stessi prima di tutto!

Se diventiamo capaci di fare questo con noi possiamo prenderci cura anche degli altri: persone care, neutre, ostili, … a casa, sul lavoro, nella comunità, … essere umani, animali o vegetali, …

Buona pratica!

Le nostre nuove iniziative