La ricerca scientifica sulla Mindfulness è vastissima e vanta più di 30 anni di studi, ricerche e pubblicazioni nelle maggiori riviste internazionali.

Negli ultimi trent’anni il numero di pubblicazioni e ricerche che hanno mostrato gli effetti straordinari della meditazione di mindfulness ha avuto una crescita esponenziale.

Molte di queste hanno evidenziato che la Mindfulness contribuisce in modo significativo a generare:

  • un senso di calma vigile in piena coscienza, che non ottunde l’attenzione bensì la potenzia
  • un maggior controllo dei circuiti neuroendocrini e in modo particolare di quello dello stress
  • una maggiore coerenza cerebrale, una migliore comunicazione tra gli emisferi, una maggiore capacità di adattamento ai cambiamenti della vita.

Numerose sono le ricerche e le pubblicazioni che hanno sottolineato l’efficacia clinica della meditazione sul fronte psicologico, relazionale, organico.

Benefici Psicologici

  • permette un maggiore accesso alle risorse interiori grazie ad un training sostenuto che coltiva la capacità di entrare in contatto con se stessi a tutti i livelli: sensoriale, mentale, emozionale
  • aiuta le persone ad adattarsi in situazioni incerte e instabili
  • sviluppa la responsabilità personale
  • aumenta la capacità di focalizzare l’attenzione
  • promuove un atteggiamento non giudicante
  • si è dimostrata significativamente utile nella gestione di molti stati psicopatologici (depressione, ansia, panico, dipendenze, disturbi del sonno e del comportamento alimentare, …)

Benefici Relazionali

  • aumenta l’apertura mentale e la capacità di ascolto priva di pregiudizio verso gli altri portando a una migliore modalità di comunicazione e una maggiore sensazione di connessione con l’altro
  • stimola una maggiore attenzione alla qualità nella relazione, contenuti, toni emotivi e tempi della comunicazione diventano congrui e finalizzati a trarre benessere dalla relazione con l’altro
  • alimenta curiosità, fiducia ed empatia
  • permette un maggiore equilibrio emozionale nel non lasciarsi trascinare dalle emozioni ma poterle gestire senza mettere in atto strategie disfunzionali
  • previene il rimuginio patologico e i comportamenti impulsivi

Benefici Fisici

  • nel dolore cronico riduce significativamente (del 40-50%) a livello del talamo e della corteccia prefrontale la risposta evocata dall’attivazione periferica delle vie dolorifiche
  • nelle malattie cardio-vascolari permette di ottenere una riduzione significativa della pressione arteriosa, della resistenza all’insulina e delle aritmie cardiache
  • nei pazienti con cancro e nelle malattie croniche o degenerative (AIDS, distrofia muscolare, cardiopatie, ictus, disturbi respiratori, diabete, acufene, ecc.) è indicata come intervento complementare di self-care
  • riduce il colesterolo agendo come prevenzione dei sintomi patologici ad esso associati
  • coadiuva efficacemente le cure per le malattie della pelle: psoriasi, alopecia, dermatite allergica
  • aiuta a liberarsi da dipendenze: fumo, alcool, droghe, gioco, tecnologia, cibo, …
  • migliora la qualità del sonno
  • produce miglioramenti nei casi di asma, diabete, mal di testa cronico, allergie
  • aiuta a rallentare il decadimento cognitivo provocato dall’invecchiamento
La mindfulness
Il protocollo MBSR
Mindfulness e neuroscienze
I nostri corsi